Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Ricordati stanotte...orologi indietro di un'ora...  torna l'ora solare...recuperiamo il sonno perduto a marzo.

Alle 3 lancette indietro di 60 minuti. L’ora “legale” tornerà la notte tra il 29 ed il 30 marzo 2014

 ESCAPE='HTML'

Per molti è solo il giorno dell’anno in cui si dorme un’ora in più, ma il cambio di orario, in programma ogni anno l’ultima domenica di ottobre e di marzo, nasce per una questione di risparmio energetico e consumi. Basti pensare che nei paesi anglosassoni quella che noi chiamiamo ora legale assume la denominazione “Dst – daylight saving time”, strettamente riferita allo scopo del cambiamento d’orario: il termine si traduce infatti con “orario di risparmio della luce diurna”. L’ora legale è stata introdotta per sfruttare maggiormente la luce naturale, consentendo un risparmio energetico grazie al minore utilizzo dell’illuminazione elettrica.

 ESCAPE='HTML'

Dopo 120 giorni di ora legale, domani...domenica 27 ottobre torna l'ora solare.

Alle ore 03.00 si dovranno spostare un'ora indietro le lancette degli orologi. L'ora legale tornerà il prossimo 30 marzo 2014.

Secondo quanto rilevato da Terna, durante il periodo di ora legale, iniziato il 31 marzo 2013, grazie proprio a quell'ora quotidiana di luce in più che ha portato a posticipare l`uso della luce artificiale, l`Italia ha risparmiato complessivamente 568,2 milioni di kilowattora (613 milioni di kWh il minor consumo del 2012), un valore pari al consumo medio annuo di elettricità di 210.000 famiglie. In termini di costi, l'Italia ha risparmiato con l'ora legale 93,7 milioni di euro, considerando che per il cliente finale 1 kilowattora è costato, nel periodo in esame, in media circa 16,49 centesimi di euro al netto delle imposte.
 

 ESCAPE='HTML'

In Italia l'ora legale nacque come misura di guerra nel 1916.  Abolita e ripristinata diverse volte a causa della Seconda Guerra Mondiale, l'ora legale venne adottata definitivamente nel 1965, in periodo di crisi energetica, ed applicata per la prima volta l’anno successivo: durava 4 mesi, dall'ultima domenica di maggio all’ultima di settembre. La sua durata venne estesa a sei mesi nel 1980, anticipando l'inizio alla prima domenica di aprile e poi dal 1981 all'ultima domenica di marzo. Un ulteriore prolungamento di un mese è stato introdotto nel 1996, insieme al resto dell'Europa, quando la fine fu spostata all'ultima domenica di ottobre.

 

 ESCAPE='HTML'

Solo nel 2010 l'Italia - recependo una direttiva del Parlamento europeo – fissò l'inizio dell'ora legale alle ore 2.00 del mattino dell'ultima domenica di marzo e il termine alle 3.00 del mattino dell'ultima domenica di ottobre, pratica comunque già svolta in Italia fin dal 1996.

 ESCAPE='HTML'

Curiosità. Il primo a proporre l’idea di ora legale così come viene intesa in Italia, cioè l’ora estiva, fu Benjamin Franklin (1706-1790), l’uomo politico ce fu uno dei padri dell’indipendenza degli Stati Uniti e inventore americano noto per avere ideato il parafulmine e le lenti bifocali: il suo scopo era “etico”: accrescere le opportunità di lavoro produttivo in estate, usando il più possibile le ore di luce. 

 ESCAPE='HTML'

A proposito...secondo voi come viene gestita questa ora...fantasma...?

 ESCAPE='HTML'