Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Alleluia...! Alleluia...! Gesù è risorto, amici...
da qui parte ogni fede, ogni gioia, ogni riflessione.
Condividiamo insieme questa gioia e gridiamo
Alleluia...! Alleluia...! Gesù è risorto...
Apriamo i nostri cuori...superiamo la nostra natura
per saper vedere il mondo, il nostro prossimo e
ogni cosa che ci circonda...
con gli occhi di Gesù Cristo. 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

«Un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: “Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?”» (Marco 10, 17).
Gesù ha risposto a questa domanda, che brucia nel più profondo del nostro essere, percorrendo la via della croce.
Ti contempliamo, Signore, su questa strada che tu, per primo, hai preso e alla fine della quale «hai gettato la tua croce come un ponte verso la morte, affinché gli uomini possano passare dal paese della morte a quello della Vita» (S. Efrem il Siro, Omelia).

La chiamata a seguirti è rivolta a tutti, in particolare ai giovani e a quanti sono provati dalle divisioni, dalle guerre o dall’ingiustizia e che lottano per essere, in mezzo ai loro fratelli, segni di speranza e operatori di pace.
Ci poniamo dunque davanti a te con amore, ti presentiamo le nostre sofferenze, volgiamo i nostri sguardi e i nostri cuori alla tua Santa Croce e, forti della tua promessa, ti preghiamo: «Benedetto sia il nostro Redentore, che ci ha dato la vita con la sua morte. O Redentore, realizza in noi il mistero della tua redenzione, per la tua passione, la tua morte e risurrezione» (Liturgia Maronita).

 ESCAPE='HTML'

Pensiamo e viviamo la crocifissione di nostro Signore

Gesù Cristo come un atto di estremo amore di Dio 

verso gli esseri umani...suoi figli e rispettiamo il nostro 

prossimo e tutto il creato. Buona Pasqua cari amici 

insieme ai vostri cari.

 ESCAPE='HTML'

Il mio sguardo triste,
la mia anima sofferente, vivono 
quella collinetta appena fuori Gerusalemme
su cui salì Gesù per esservi crocifisso. 
Quel calvario su qui
furono piantate tre croci.
Gesù Cristo al centro con due ladri
ai suoi fianchi.
Tutto intorno un mondo di sgherri,
che aspettando la sua morte
lo insultavano, lo schernivano, lo
ferivano con le loro lance.
Anche col le sue veste...
tiravano a sorte.

 ESCAPE='HTML'

E Lui, Gesù con il suo grande e infinito amore:
<<...Padre, perdona, non sanno quello che fanno...!>>
Perfino un ladro lo schernì:
<<...sei Cristo...>> disse <<...Vola via di qui...!>>
L'altro pero mormorò:
<<...O buon Gesù...non mi scordar...quando sarai lassù...!>>
Gesù dolcemente rispose piegando il sofferente viso:
<<...oggi sarai con me in paradiso...>>
Cosi si fece notte e tutta la terra tremò
e il cielo rintuòno.
Gesù, allora, prima di spirare
un grido in alto mandò:
<<...Padre, lo spirito mio a te confido...!>>
Cosi la sua fronte da un lato reclinò e
sulla croce, per tutti, spirò. 

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'