Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Gesù ha pianto...  

Gesù scoppiò in pianto alla vista di Gerusalemme. Pianse su di essa un pianto profetico del Messia sulla città impenitente che non ha voluto conoscere ciò che giova alla sua pace.   

 ESCAPE='HTML'

Nel caso di Lazzaro invece Gesù versò lacrime, pianse a dirotto. Mentre gli astanti piangevono con clamore, Gesù lacrimava...lacrime miste d'amore e rabbia. Ancora Gesù freme dentro quando si trova davanti l'ultimo nemico, la morte. Lui è venuto proprio per liberare quelli che per paura della morte erano tenuti in schiavitù...dal diavolo...per tutta la vita.   

 ESCAPE='HTML'

Quel fremito rivela un profondo turbamento è il nostro male che lo turba profondamente, più che se fosse suo; lo sconvolgerà fino a morirne. Gesù...oggi...ancora piange ...

L'umanità ancora fa piangere Gesù...

 ESCAPE='HTML'

 

L'essere umano può compiere tutte le prodezze possibili, solcare i mari e i cieli, scoprire e sfruttare tutte le forze della natura, ma non deve dimenticare di essere creatura di Dio e di dover volgere tutte le sue azioni al bene...
...rispettando l'intero creato, avendo cura di ogni cosa che il Signore ci ha dato con amore.
A ciò esorta questa mia preghiera quando l'essere umano, gonfio d'orgoglio, nel raccontare tutto quello che ha fatto durante tutta la sua esistenza, scrutò lo sguardo...il volto di Gesù, che era tornato sulla terra per incontrarlo.
Contrariamente a ciò che si aspettava...ebbe un istante di sbalordimento, giacche Gesù piangeva.
<< Tu piangi...! >>  esclamò l'uomo, contrariato...e poi ripresosi...aggiunse...
<< Ciò significa che non sei contento di me... Eppure ho sempre lavorato...cosa potevo fare di più...?... cosa potevo fare di meglio...? >>
E allora Gesù parlò:
<< Null'altro che questo...essere buono, essere ogni giorno più buono...>>
Segui una breve pausa...e poi...

 

<<...Amare e rispettare ogni cosa che ti circonda, perché in essa c'è vita...racchiude in se il seme dell'amore>>