Crea sito

L'8 Marzo visto dai bambini

Dialogo tra Camilla e Susanna
Due bimbe di 8 anni

 ESCAPE='HTML'

Camilla - Le donne sono importanti perché rendono felici gli uomini
Susanna - Ma no, che dici!?
Camilla - Sono importanti perché con le donne la vita è più divertente
Susanna - Sì, per questo mentre papà legge il giornale la mamma prepara
Camilla - In casa mia anche papà cucina
Susanna - Senza le donne non c’è proprio la vita
Camilla - Ma servono anche gli uomini
Susanna - Serve l’amore che riguarda tutti
Camilla - Mia madre dice a mio fratello di trattarmi con rispetto. Serve il rispetto tra uomini                      e donne
Susanna - I musulmani possono avere più mogli... Fino a sette
Camilla - No, fino a sei... no, sono quattro
Susanna - Beati loro...
Camilla - Ma poi deve mantenere tante famiglie...!
Susanna - Per me le donne sono più importanti degli uomini...la famiglia è come una nave e                   la donna è al timone...è lei che guida la nave tenendo tutti insieme senza perdere                   nessuno. Penso che le femmine sono più capaci a capire le persone
Camilla - Ma no, sono tutti e due importanti, l’uomo e la donna
Susanna - Sì, ma la donna nella storia è sempre stata maltrattata, ancora oggi in molti posti è                 così
Camilla - Il problema è che donne sono troppo dipendenti dagli uomini che impongono la                    loro volontà
Susanna - Ma se una donna lavora non dipende dall’uomo
Camilla - Ci sono cose da femmine e cose da maschi
Susanna - Non so, secondo me tutti dobbiamo imparare a fare di tutto
Camilla - Ma siamo diversi
Susanna - No, siamo uguali

 ESCAPE='HTML'

Camilla - Mio padre dice che s’incomincia da bambini a considerarsi alla pari
Susanna - Io dico che siamo diversi e ognuno deve fare il suo meglio
Camilla - Ci sono uomini violenti, è questo il problema
Susanna - Ci sono donne picchiate che denunciano i mariti violenti e ci sono quelle che non                    lo fanno per paura, e a volte vengono uccise
Camilla - Non è vero maestra che si chiama stalker chi fa le molestie alle donne?
Susanna - Perché maestra ci sono le prostitute...?
Camilla - Serve una giornata per gli uomini per bene...!
Susanna - Una festa dura un giorno e poi finisce, ma la donna continua tutti i giorni e i                              suoi diritti...!
Camilla - Sono uguali a quelli degli uomini, lo sappiamo...
Susanna - Le donne stasera andranno a festeggiare in pizzeria, usciranno da sole
Camilla - Mia madre no
Susanna - Nemmeno la mia
Camilla - La mia dice che questo giorno serve a ricordare un incendio in cui morirono tante                   operaie
Susanna - Non è così, le origini sono un po’ confuse
Camilla - Secondo me serve a noi bambini per conoscerci
Susanna - Questa mimosa è per te. Auguri maestra.

 ESCAPE='HTML'

Ama le donne. Angeli dell'universo.
Musa dei poeti, gioia e dolcezza
della vita.

 ESCAPE='HTML'

Come si fa a non AmarLe...?
Perché le donne sono belle. Belli i loro contorni,
le loro mani, i fili contorti dei loro pensieri.

 ESCAPE='HTML'

Belli i profumi colorati dei loro desideri.
Come le loro paure, i loro turbamenti.
Ama la bellezza dei loro gesti.

 ESCAPE='HTML'

Ama come si asciugano le lacrime con la mano
e il sorriso improvviso che fanno
dopo aver pianto come bambine.
Donna senza di te il nulla.

 ESCAPE='HTML'

L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista LatinoAmericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981. Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni.

 ESCAPE='HTML'

Ama le donne

Circa 14 anni fa l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quel giorno. 

 ESCAPE='HTML'

In Italia solo dal 2005 alcuni centri antiviolenza e Case delle donne hanno iniziato a celebrare questa giornata. Ma negli ultimi anni anche istituzioni e vari enti come Amnesty International festeggiano questa giornata attraverso iniziative politiche e culturali. Nel 2007 100 000 donne (40 000 secondo la questura) hanno manifestato a Roma

 ESCAPE='HTML'

Ama le donne

"Contro la violenza sulle donne", senza alcun patrocinio politico. È stata la prima manifestazione su questo argomento che ha ricevuto una forte attenzione mediatica, anche per le contestazioni che si sono verificate a danno di alcuni ministri e di due deputate.

 ESCAPE='HTML'

Dal 2006 la Casa delle donne per non subire violenza di Bologna promuove annualmente il Festival La Violenza Illustrata, unico festival nel panorama internazionale

 ESCAPE='HTML'

interamente dedicato alla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ormai centinaia di iniziative in tutta Italia vengono organizzate in occasione del 25 novembre per dire no alla violenza di genere in tutte le sue forme.

 ESCAPE='HTML'