Crea sito
 ESCAPE='HTML'

In altre parole...Eistein...ha detto...

La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.
È nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere "Superato".
Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni.
La vera crisi, è la crisi delle'incompetenza.
L'inconveniente delle persone e delle Nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d'uscita.

 ESCAPE='HTML'

Senza la crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c'è merito.
È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lieve brezze.
Parlare di crisi significa incrementarla e tacere nella crisi è esaltare il conformismo, invece, lavoriamo duro.
Finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa,
che è la tragedia di non voler lottare per superarla.

 ESCAPE='HTML'

Eistein, quindi non si smentisce...ogni cosa è sempre e  per fortuna, aggiungo io, relativa...

La crisi è insomma una vera opportunità.

Non bisogna guastarsi il sangue, nei limiti del possibile, pensando a come sia
ingiusto trovarsi in questa situazione, o rimuginando, inveendo contro questo e quell'altro.

Certo che è un sentimento legittimo e
sacrosanto, ma non è efficace, non serve.
Occorre concentrarsi su ciò che ‘qui ed ora’ si può concretamente fare, ricordandosi che la crisi è sì minaccia e pericolo, però
può essere anche l’occasione per nuove opportunità, per cercare strade che prima non si pensava nemmeno di percorrere.
La necessità aguzza l’ingegno...questo Eistein ci vuole dire...!

 

 ESCAPE='HTML'

È inevitabile che a seguito di questa crisi...la prima fase sia di shock, minaccia di pericolo e molta confusionedel tipo... oddio...! Cosa sta succedendo...?
Ancora dopo ci si chiude in difesa, rifiutandosi di pensare a nuove strade e coccolandosi nel pensiero che prima o poi tornerà tutto
come prima... ma finché lo fa il singolo cittadino,  imprenditore e responsabili di sistemi produttivi…non succede quasi niente...non si fanno tanti danni...ma è quando lo fa
lo Stato...o meglio i nostri "svelti ed esperti politici" che diventa un vero...problema...!

 

 ESCAPE='HTML'

Ancora di più...poi quando questo Stato...questi svelti personaggi ... in ritardo prendono la consapevolezza di quello che succede...e cosa fanno...! Un'insieme d'iniziative che affossare di più un popolo...nella crisi...!
Mio caro Eistein...di sicuro hai ragione quando dici...

"Senza la crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c'è merito.
È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lieve brezze"

 ESCAPE='HTML'

...Ma ahimè...! Mio caro e amato Eistein...con tutto il rispetto...e tu sei il maestro...!...

...

Anche questi discorsi sono relativi...valgono per i politici Tedeschi...ma per quelli Italiani...e come se parlassi l'Arabo...!

In Italia...l'assoluto...e che la vera crisi, è la crisi delle'incompetenza...!