Crea sito

Eppure sentire...Il profumo dei fiori,
il tuo respiro sulle labbra, il rumore del silenzio e
i tuoi passi bagnati dal mare.
Poi...Paura di me. Paura di decidere...
dei sogni in fondo a un pianto, di tutto quello che non ho
e di quello che non so.
Il senso delle cose...il senso intorno a me
è il senso di te...

Il senso delle cose è pensare e credere che ogni cosa, sia
reale che virtuale, può dare, suscitare tanti sensi...tanti quanto
sono gli esseri umani nel mondo...!

Che senso ha dare un senso a tutto...?

Perché dare un senso alle cose...al bene e al male, al giusto e
l'ingiusto, al bello e il brutto, all'amore e all'odio, alla vita e alla
morte...!

 ESCAPE='HTML'

Se diamo un senso alle cose li viviamo meglio...?
O li vivremmo
meglio se non dessimo a loro un senso...?
Che cos'è il senso delle cose...?
A cosa serve dare un senso...?
E' il senso delle cose che ci fa agire...è esso il motore delle

nostre azioni...?

 ESCAPE='HTML'

Quando qualcuno dice o afferma qualcosa...

che non si capisce...e/o non si conosce...diciamo che..." non ha senso " .

Quindi...conoscenza e senso sono un tutt'uno..., quindi ... esperienza...memoria della nostra mente...!

Senza esperienza perdiamo il significato, il senso delle cose...?

 ESCAPE='HTML'

La nostra conoscenza è un insieme di relazioni, connessioni che si incontrano negli oggetti, sia concreti che astratti, che
conosciamo e che sono memorizzati nella nostra mente.
Nel momento in cui questi si manifestano ai nostri sensi  e 
siamo in grado di riconoscere, in quanto immagazzinati, saremo
in grado di comprendere il senso delle cose.

IL senso, quindi la conoscenza, è originato dall'esperienza fin
dai primi anni di vita. E' in questi anni che si comincia a
conoscere e a formare il senso delle cose, che sarà del tutto
personale, perché dipenderà delle persone che essendo a
stretto contatto, con il bambino, gli  trasmetteranno la loro
conoscenza del mondo.

E' per questo che tutti guardiamo la stessa cosa dandogli un
senso personale e diverso da tutti gli altri e viceversa.

Il senso delle cose, bisogna dire anche, non può prescindere
dall'azione del soggetto che l'ha percepito e che  dipenderà non solo dal suo personale senso di percezione, ma anche dal
momento che sta vivendo... Il tutto alla fine darà come risultato
a una azione che soddisferà il bisogno che l'ha motivato. 

 

Alla fine possiamo concludere e dire...con tutta sincerità...
quanti sbagli, offese, cattiverie facciamo perchè diamo dei

sensi alle cose sbagliate...per pura ignoranza e/o

deformazione di conoscenza...!

Ognuno di noi ha un senso per ogni cosa...esempio...

 ESCAPE='HTML'

Riflettiamo...riflettiamo amici...!
Scardiniamo gli automatismi e i pregiudizi. Cerchiamo, vediamo il mondo, alla luce di queste riflessioni, con una nuova chiave interpretativa...per leggere, e superare, la contrapposizione tra
il nostro idealismo interiore e il realismo...come in effetti è la
natura e il suo vero messaggio...che ci trasmette.

La Natura ci ama...è amore...vuole la nostra serenità...la
natura...siamo noi...!

Alla fine seguima questa bellissima lyrica di Fabrizio Moro che ci consiglia...:

Posso fare a meno di un partito tanto il pane me lo devo sudare, ma ti te non posso fare a meno...

Il senso della vita lo dedico a te...

tu mio unico amore...

tu l'infinito tra i mie desideri...

tu il sogno più grande tra i sogni più veri dei miei desideri...

tu il senso di ogni cosa che c'è...!