Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Vaghe stelle dell'Orsa, io non credea Tornare ancor per uso a contemplarvi Sul paterno giardino scintillanti, E ragionar con voi dalle finestre Di questo albergo ove abitai fanciullo, E delle gioie mie vidi la fine.

Vaghe stelle dell'Orsa, io non credea
Tornare ancor per uso a contemplarvi
Sul paterno giardino scintillanti,
E ragionar con voi dalle finestre
Di questo albergo ove abitai fanciullo,
E delle gioie mie vidi la fine.
Quante immagini un tempo, e quante fole
Creommi nel pensier l'aspetto vostro
E delle luci a voi compagne! Allora
Che, tacito, seduto in verde zolla,
Delle sere io solea passar gran parte
Mirando il cielo, ed ascoltando il canto
Della rana rimota alla campagna!

...

 ESCAPE='HTML'

Estate...ammiri sorpreso e meravigliato un  cielo stellato, cosi...come da bambino.  Ti fa  prendere contatto  con la dimensione mentale e sentimentale dell'adolescenza, che improvvisamente appare perlustrabile, nuovamente, intensamente significativa nel tuo animo.

E tutto ciò avviene quasi con stupore... 

 ESCAPE='HTML'

per vederti mi bastano gli occhi lucidi
se ti piace e se ancora vuoi
tutto torna possibile
anche tu sei qui
qui nel cuore mio.

Guardando la tua foto

 ESCAPE='HTML'

La tua dolce immagine ha profuso
il mio cuore di dolcezza, di
tante tenerezze...di ricordanze.
Si ritrova a rincorrere i minuti
con qualche battito in più.
E' questo il tempo nel tempo,
quello delle intense emozioni,
dell'amor,

 ESCAPE='HTML'

che il comun tempo,
il comun viver e pensar...
avari mi hanno levato.
Stanotte dormirò in questo tempo,
in paradiso...
con te accanto e tanta musica...
che mi fonderà a Te
come nei sogni sempre vicina.

 ESCAPE='HTML'

Il tuo viso, memoria di sempre
dei miei occhi, mi darà in
ascolto il tuo respiro...caldo
e soave, ritmo modulante
del silenzio, armoniosa
musica di scintillanti note.

 

 ESCAPE='HTML'

Sarà la prima notte che
non sarò più solo...
ci sarai tu mio raggio di sole...
ritorno della verde eta...
quando mi scaldavi
il cuore e mi facevi sognar.  

 ESCAPE='HTML'

speranze che sperai sorrisi e pianti mei
promessi di allegria

 

il primo spietato amore
sembra niente ma il cuore era mio

 ESCAPE='HTML'

La pioggia pioverà, la nebbia velerà,
il sole picchierà...ma i ricordi non passano mai...
Stanno con noi...eccoli qui...che buoni quei baci
tra noi...

 ESCAPE='HTML'

© copyright by Stanislao Ricciardi. Tutti i contenuti sono stati registrati a norma di legge a tutela dei diritti di autore.