Crea sito

Poco tempo fa un Marziano è venuto a trovarci, veniva da un mondo lontano, un'altra galassia distante dalla nostra molti anni luce.

Dopo aver visitato la nostra terra e conosciuto la nostra civiltà...i nostri usi, costumi...il modo di vivere delle diverse razze, nazioni e popoli...ha esclamato...!  :
<<<...questi umanoidi...! La loro civiltà è ancora agli albori...! Devono ancora progredire...! Ma non so se riusciranno ad esistere...!  Ad avere un futuro...! >>> 

 ESCAPE='HTML'

Dopo una notte di sogni, visioni e visita di tanti personaggi, a me sconosciuti, ma saggi e premurosi... che mi hanno parlato di tante cose importanti per il destino dell'essere umano... 

Stamattina, appena mi son svegliato... il grillo parlante mi ha imposto un...!

<<<...Tu stai attento...! Hai ascoltato e guardato...ora... tutto quello che hai udito e visto lo devi scrivere e ne devi parlare...raccontare...!>>>

E ancora ...piu stentoreo... :

<<<...oggi devi scrivere...>>>

Cosi ho deciso di dargli retta ed eseguire l’ordine. 

 ESCAPE='HTML'

In principio era il Verbo,
il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
 Egli era in principio presso Dio:
 tutto è stato fatto per mezzo di lui,
e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che
esiste.
 In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
 la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta. 

 ESCAPE='HTML'

Inutile, mentirci e illudersi...nasconderci che la nostra civiltà sta andando alla rovina...che stiamo seguendo la strada...la rotta che giunge verso la nostra estinzione.  

Ogni risorsa preziosa e limitata, che questa nostra terra ci da va continuamente sprecata, consumata e distrutta in nome del profitto, del libero mercato e del consumo incontrollato. Valori sociali della gente ridursi a un meccanismo artificioso e a un sconsiderato consumismo.

E cosi sulla stessa scia le potenze monetarie che controllano la struttura politica delle società...delle nazioni...apparentemente libere...ma in realtà partecipano, con uomini corrotti, avidi , ignoranti , a l'inesorabile  degrado sociale e alla distruzione di questo nostro amato pianeta.

 ESCAPE='HTML'

Quando l'ultima fiamma sarà spenta, l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce catturato, allora capiremo che non si può mangiare denaro.

 ESCAPE='HTML'

Ho piena fiducia che anche un pugno di cittadini, attenti, consapevoli, tenaci e onesti...possono cambiare il mondo...in realtà lo è stato in passato e sento che lo sarà anche adesso...e in futuro.

 ESCAPE='HTML'

Partendo da questa premessa e grande speranza, prima di raccontarvi tante cose che succedono, e alle quali dobbiamo riflettere, per svegliarci e prendere coscienza,  di ciò che ci sta accadendo...!

E al ritmo della canzone Non te reggo più...per raccontare cose serie e impoprtanti...anche con una giusta ironia...

 

...

Vi lascio, per il momento a queste domande che, per primo  mi sono posto, e con le quali mi unisco a tutti voi, cari amici, al fine di diventare protatonisti, non più spettatori, del nostro destino...e sopratutto di quello dei nostri figli, nipoti e futuro di questa nostra amata Terra...! 

Vi prego osserviamo le cose da una prospettiva esterna al fine di renderci conto dello stato delle cose oggi...e poi...poniamoci una domanda...

La connessione che abbiamo creato nel mondo moderno e con la quale stiamo vivendo...è veramente favorevole alla nostra salute...?

 

 ESCAPE='HTML'

Il substrato del nostro sistema socio economico agisce come una forza positiva per lo sviluppo e il progresso umano e sociale...?

oppure

la forza alla base della nostra società va in realtà contro i principali requisiti evolutivi necessari
per creare e mantenere il nostro benessere personale e sociale...?

 ESCAPE='HTML'

Vi aspetto tutti uniti

Vi aspetto amici con il vostro contributo...

Nel prossimo articolo descriverò tante cose che succedono ogni giorno...che pur cadendo nel banale e a prima vista insignificanti...determinano rovinosamente il declino della nostra società e decidono sul nostro futuro...a presto per il bene della nostra civiltà.

 ESCAPE='HTML'

Leggi anche...>>>